Grazie per essere entrato nella nostra community!

Che tempo che fa

Che tempo che fa

Che tempo che fa

“Che tempo che fa” è un programma televisivo condotto da Fabio Fazio che  è una combinazione di talk show e programma di intrattenimento. Tratta vari argomenti, come attualità, cultura, politica, sport e spettacolo, e presenta interviste con personaggi famosi, sia italiani che internazionali.

Idea

“Che tempo che fa” si distingue nel panorama televisivo non solamente per il suo contenuto ma emerge come precursore nell’uso di innovazioni grafiche e visive, finalizzate a forgiare un’esperienza televisiva più profonda e coinvolgente.

L’utilizzo delle opere di artisti rinomati come Alberto Burri e Massimo Listri non è soltanto una scelta estetica, ma rappresenta un ponte tra l’arte contemporanea e i media. Trasformando le opere d’arte in formati digitali adatti per i LED dello studio, il programma crea un ambiente visivo che va oltre la semplice scenografia, diventando una galleria d’arte dinamica e interattiva.

 

Work

Abbiamo realizzato:

  • L’adattamento delle opere dei rinomati artisti Alberto Burri e Massimo Listri. Grazie all’utilizzo delle loro opere, è stato possibile creare un collegamento tra l’arte contemporanea e i media. Trasformando le opere d’arte in formati digitali adatti per le superfici LED dello studio, il programma ha creato un ambiente visivo che supera la tradizionale scenografia, trasformandosi in una galleria d’arte dinamica e interattiva.
  • Le Grafiche per le Performance Musicali: I contenuti visuali, progettati specificatamente per le superfici LED dello studio, arricchiscono le esibizioni musicali aggiungendo una dimensione visiva che si sincronizza con la musica, migliorando significativamente l’esperienza dello spettatore.
  • La sigla della trasmissione: Un elemento grafico e musicale che introduce il programma. Si tratta di un breve video o animazione che serve a identificare la trasmissione e a catturare l’attenzione dello spettatore.
  • I bumper dei vari segmenti: Sono brevi intermezzi grafici utilizzati per separare i diversi segmenti del programma, quali “Che tempo che farà”, “Che tempo che fa Anteprima”, e “Che tempo che fa il Tavolo”. Questi elementi sono fondamentali per mantenere l’interesse dello spettatore e per conferire coerenza visiva al programma.

Idea

“Che tempo che fa” si distingue nel panorama televisivo non solamente per il suo contenuto ma emerge come precursore nell’uso di innovazioni grafiche e visive, finalizzate a forgiare un’esperienza televisiva più profonda e coinvolgente.

L’utilizzo delle opere di artisti rinomati come Alberto Burri e Massimo Listri non è soltanto una scelta estetica, ma rappresenta un ponte tra l’arte contemporanea e i media. Trasformando le opere d’arte in formati digitali adatti per i LED dello studio, il programma crea un ambiente visivo che va oltre la semplice scenografia, diventando una galleria d’arte dinamica e interattiva.

 

Work

Abbiamo realizzato:

  • L’adattamento delle opere dei rinomati artisti Alberto Burri e Massimo Listri. Grazie all’utilizzo delle loro opere, è stato possibile creare un collegamento tra l’arte contemporanea e i media. Trasformando le opere d’arte in formati digitali adatti per le superfici LED dello studio, il programma ha creato un ambiente visivo che supera la tradizionale scenografia, trasformandosi in una galleria d’arte dinamica e interattiva.
  • Le Grafiche per le Performance Musicali: I contenuti visuali, progettati specificatamente per le superfici LED dello studio, arricchiscono le esibizioni musicali aggiungendo una dimensione visiva che si sincronizza con la musica, migliorando significativamente l’esperienza dello spettatore.
  • La sigla della trasmissione: Un elemento grafico e musicale che introduce il programma. Si tratta di un breve video o animazione che serve a identificare la trasmissione e a catturare l’attenzione dello spettatore.
  • I bumper dei vari segmenti: Sono brevi intermezzi grafici utilizzati per separare i diversi segmenti del programma, quali “Che tempo che farà”, “Che tempo che fa Anteprima”, e “Che tempo che fa il Tavolo”. Questi elementi sono fondamentali per mantenere l’interesse dello spettatore e per conferire coerenza visiva al programma.

Moving Dots

Moving Dots