Grazie per essere entrato nella nostra community!

Fratelli di Crozza, tra arte e satira

 

Partecipare alla realizzazione della trasmissione “Fratelli di Crozza” ha un significato speciale per noi, anche per motivi che vanno al di là del lavoro in sé.

 

Il primo,

è sicuramente l’opportunità di collaborare con volti (e autori) della televisione italiana: Maurizio Crozza, diventato un punto di riferimento della satira italiana, che abbiamo accompagnato nelle varie serate con le nostre grafiche studiate ad hoc per i momenti e argomenti dei suoi monologhi e personaggi.

 

E secondo, ma non per importanza, è Massimo Fusi – totem della televisione italiana… che per noi è stato il “Direttore” delle trasmissioni che ci hanno accompagnato la nostra crescita e, magari, anche la vostra (Mai Dire Gol, per dirne uno su tutti).

Una coppia, con cui è stato un piacere confrontarci per arrivare al “prodotto definitivo”.

E il secondo,

che richiede una piccolo inciso per essere apprezzato fino in fondo.

Fratelli di Crozza è uno spettacolo live a cadenza settimanale, in onda tutti i venerdì. Ogni serata è un racconto a sé, da costruire da zero in base al contenuto che verrà raccontato.

Un lavoro continuo e impegnativo, affidato a tre persone di MovinDots: Mattia, Camilla e Loris – che hanno avuto piena libertà operativa dopo aver ricevuto le guidelines strategiche.

Linee guida elaborate da Marco Brandini, che per ottenere questo effetto ha cercato nella street art l’ispirazione da seguire, a cui si è aggiunto un attento studio dei colori, protagonisti degli sfondi che qui abbiamo inserito.

Un team efficiente e ben coordinato, l’ideale per evitare inutile perdite di tempo e “passaggi doppi”: ogni settimana una puntata, senza possibilità di ritardi.

Una crescita per tutta l’azienda, perché ci ha permesso di spaziare ulteriormente su quello che è il nostro punto di forza: il contenuto – nell’ideazione, nello sviluppo e nella realizzazione.

 

Il cuore del lavoro

Cosa abbiamo realizzato per “Fratelli di Crozza”, è possibile vederlo alle spalle di Maurizio.

Immagini fisse e in movimento che si adattano alle superfici presenti: dallo sfondo al palco su cui i personaggi (per molti i protagonisti!) si alternano per tutta la serata.

Una grande occasione che abbiamo colto al volo per approfondire le nostre competenze di “come si fa televisione”, un mondo con tempistiche e dinamiche molto diverse dai live events.

Un bagaglio di esperienza fondamentale per quelle che saranno le nostre produzioni future, ripartendo proprio dal team che ha seguito questo progetto e dai risultati ottenuti.